wazzup-vocali

I whatsapp vocali.

Cosa ne pensate dei  whatsapp vocali?
Intendiamoci, non quelli di risposta ad una domanda precisa tipo:  “Verresti a cena da noi domani sera?” Risposta vocale:  “Sai sto guidando, non posso scriverti quindi, si va bene accetto l’invito”, ma quelli di 8 minuti e mezzo, che raccontano l’universo e oltre e che nemmeno chi li registra sà bene dove alla fine andranno a parare.
Conferenze in solitaria, tipo allenamento al battimuro e la presunzione di essere poi ascoltati dall’inizio alla fine.
La domanda sorge spontanea: ma perchè non mi chiami e non parli poi con me normalmente, come si faceva una volta?
Rischiando una risposta, un’interruzione, un confronto, rischiando anche che butti giù senza salutarti perchè mi hai fatto arrabbiare. o che rimanga zitto riempiendo quei silenzi di meravigliosi  respiri che sanno di tormenti e passioni, come succedeva ai tempi della cornetta del telefono, incastrata fra la spalla e il collo  e un passaggio di famigliari intorno che ti costringeva a schiacciare la testa nell’angolo e a tenere la cornetta così premuta contro l’orecchio che ne uscivi poi con quest’ultimo in fiamme?
Quelli dei whatsapp vocali sono un popolo a parte, da studiare con cura:  persone intelligenti e locuaci, un filo egocentriche? e alle quali forse non interessa l’opinione altrui.
Vogliono dire la loro  e senza rischiare di essere interrotti. 
Facciamo un esempio:
 vivi una relazione complicata, fatta di grandi slanci, con effetti a sorpresa  e  sparizioni immotivate alle quali fatichi tu stessa a volte a dare un nome. 
  Molto presa dal  lavoro, in cui sei bravissima, vivi le relazioni con gli altri in modo marginale.
Lui ti chiama e tu non rispondi.
Poi ti senti in colpa per non averlo fatto e quindi  pensi “adesso lo richiamo”, poi rinunci, perchè non hai davvero voglia di sentirlo e poi dovresti dare un mucchio di spiegazioni sul perchè al momento non hai risposto e quindi…..
IDEONA!
Un messaggino vocale è perfetto,  varrà più di uno scritto no? in fondo gli regalo il suono meraviglioso della mia voce!
All’inizio vuoi essere  breve,   dire “scusa sono molto incasinata, ti richiamo dopo..”.
Ma poi , il brivido del microfono ti prende la mano e cominci a parlare, parlare, parlare.
Racconti della tua giornata, immaginando il tuo ragazzo dall’altra parte che ascolta estasiato…e alla fine, dopo molti minuti che per chi ascolta sono ore, soddisfatta riattacchi, mandando baci con lo schiocco.
Finalmente serena ti addormenti pensando di averlo reso davvero felice. 
Tesoro, ascolta, lascia che qualcuno te lo dica: NON è COSì!!
Lui riceve il tuo whatsapp   vocale e non lo apre nemmeno.
Non è solo, ha gente intorno e in più era con te che voleva parlare, non con la tua voce da avatar.
Forse, la mattina dopo, controllando e verificando che non  sei stata ascoltata ti farai una domanda o due…….e forse, dico sempre forse, per avere una risposta ti deciderai a chiamarlo.
​ Con una telefonata vera intendo…
oppure…udite udite, lo andrai a cercare, lo abbraccerai, gli terrai il viso fermo fra le tue mani e gli darai un bacio vero, forte appassionato.
E scoprirai finalmente di essere davvero innamorata!
​Altro che whatsapp vocali!!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Amori&Psiche è un’agenzia matrimoniale esclusiva e riservata.

Luogo d’incontro tra persone per bene, davvero pronte a mettersi in gioco.

Scopri chi siamo e a chi ci rivolgiamo

CLICCA QUI 

IL BLOG DI AMORI&PSICHE

Storie dei nostri iscritti, dietro le quinte dell’agenzia, favole, video, e molto di più. Ogni contenuto scritto di questo blog è soggetto a copyright.

Inviaci i tuoi commenti, pensieri e foto postando alla nostra pagina Facebook o via email!

Archivi