amoriepsiche

Quando non è il momento… Dietro le quinte di una storia giusta al momento sbagliato.

Esiste un’unica persona a noi destinata, e lei soltanto, oppure abbiamo più possibilità di essere felici con qualcuno? L’incontro “magico” è legato al destino, al momento, o alla nostra determinazione ?
Due giorni orsono, una nostra amica, ha analizzato con noi la fine di un rapporto nato fra le nostre “mura”. La persona, ci dice, era quella giusta, ma io non ero pronta. Ci viene naturale interrogarci sulla parola “pronta”. Quando si è pronti ad incontrare un amore sano? Dipende dall’età, o da chi ci è passato sopra come un treno? E quel treno, poi, quanti chilometri deve aver fatto allontanandosi da noi prima di riuscire a riprendere in mano la nostra vita?La nostra amica ora è single da circa un anno e dice “ora non ho più paura di stare da sola. Comincio a pensare di farcela. Allora ero molto spaventata ma, in ogni caso, a quella persona dico grazie perchè mi ha aiutata a distaccarmi da un rapporto difficile che mi rendeva molto infelice e insicura. Con lui non è andata, ma non esiste una colpa. Non era il momento giusto per noi, tutto qui.” Questo discorso ci tranquillizza moltissimo sulla sua capacità futura dì innamorarsi e presto le faremo incontrare un’altra persona. Ci sembra finalmente pronta.A volte la paura paralizza la nostra mente, impedendoci di vedere la linea dell’orizzonte di fronte a noi. Riusciamo a malapena ad affrontare la giornata, svogliati, trascurati e pigri trascuriamo il nostro aspetto, usiamo parole lente e pesanti con chiunque ci capitI a tiro e trasmettiamo un’energia così negativa e dipendente da far fuggire chiunque incroci la nostra via.L’altra grande domanda che le persone ci fanno è questa poi: quanto tempo deve passare prima che torni il sereno, dopo uno tzunami affettivo? La risposta, a grandi linee, nata da un’attenta osservazione “sul campo” è questa:  nell’80% dei casi, quattro stagioni. Le ferite del cuore sono lente a guarire e il cicatrene, noto farmaco acceleratore di guarigione cutanea, in questi casi non funzionerebbe. In latino, la parola ferire ha un duplice significato e significa “colpire”. Quando un amore finisce, senza una ragione nè un motivo, come cantava Riccardo Cocciante nella sua straziante canzone Quando finisce un amore, si viene appunto COLPITI  da una malattia vera  e l’unica medicina vera diventa per l’appunto  lo scorrere del tempo, che, come un fiume, deve davvero  “poter scorrere”. Niente scorciatoie, insomma, niente farmaci, niente sconti. Il tempo ripara e questo, nella maggior parte dei casi, è davvero l’unica verità a nostro parere!Detto questo, capire se il momento è quello giusto sembra essere davvero molto importante, forse più della persona tutto sommato e, nel 90% dei nostri casi, il successo dipende proprio da questa analisi!Mettetevi comodi, amici cari convalescenti e sù con la vita. Il tempo, bene o male, passa sempre, non torna indietro e piano piano lavora per voi. Lasciategli il tempo di agire, e ne uscirete più forti di  prima. Parola di Amoriepsiche!

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Amori&Psiche è un’agenzia matrimoniale esclusiva e riservata.

Luogo d’incontro tra persone per bene, davvero pronte a mettersi in gioco.

Scopri chi siamo e a chi ci rivolgiamo

CLICCA QUI 

IL BLOG DI AMORI&PSICHE

Storie dei nostri iscritti, dietro le quinte dell’agenzia, favole, video, e molto di più. Ogni contenuto scritto di questo blog è soggetto a copyright.

Inviaci i tuoi commenti, pensieri e foto postando alla nostra pagina Facebook o via email!

Archivi