recensioni-agenzia-matrimoniale

Come in un film.

Sembra la sceneggiatura di un film.
Titolo: Pensavo fosse amore….
Scena numero 1
Soggettiva su di lui:  alto bello e un pò dannato ovviamente.
Gli mettiamo una camicia azzurra e una giacca morbida, pantaloni taglio jeans e scarpe di cuoio fatte a mano. Niente fumo, palestra 2 volte alla settimana e cibo controllato. 
Vino poco ma perfetto.
Una barca a vela per il weekend che timona anche da solo con due dita.
Auto veloce  con la quale si sposta senza perdite di tempo. 
Aereo privato, ma sì peerchè no?
Un piccolo impero fatto tutto da sè, senza aiuti e con pochissimi prigionieri.
Sogno di molte che identificano in questo uomo il loro destino.


Stop: ma è sposato oh!

E va bene, nessuno è perfetto e io non sono gelosa dice lei, agli inizi della loro relazione.

Scena numero 2

Lei è davvero molto bella mentre scende dall’auto.
Lo spettina appena mentre camminano verso la casa appena illuminata.
Quasi il crepuscolo, candele accese, tappeti grandi e mobili che sanno di quercia e pochissimi tavoli, apparecchiati con cura.
Una stanza prenotata con anticipo il giorno in cui questa fuga ha preso corpo nella mente, vista sul bosco e letto a baldacchino. Tutto bianco,
Sospira felice mentre lo guarda farle un cenno con la mano.
Aspetterà e dopo l’ultima telefonata, sarà suo per sempre. 

Scena numero 3

Due persone discutono davanti ad un’auto in mezzo alla strada. Lui l’abbraccia e lei lo scansa.
Le voci arrivano ovattate.
Lei :  ” ma me lo avevi  promesso, giurato! Sei un bugiardo!”
Lui: ” ma è la verità, siamo come fratello e sorella, da anni, ma adesso non è il momento giusto!
Lei    “e  quando lo sarà , devi dirmelo,  adesso!! “
Lui   “presto, appena lei starà meglio, vedrai accadrà presto. Adesso non posso, sarebbe troppo crudele…..e proprio tu vorresti accanto  a te un uomo privo di scrupoli verso chi non gli ha fatto proprio niente? “
Lei  ” e va bene, ma non farmi aspettare all’infinito, sono stanca di questa situazione capito?”
Si abbracciano, ognuno rigido nelle propri delusioni.

Scena numero 3

Sono passati 5 anni.
Nemmeno lei sà  se lo desidera più, quel futuro con lui.
Sembrano  quasi una vecchia coppia consumata.
Mi sa che lo lascio, lei pensa.
Mi sento sua sorella.

​Come in un film.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Amori&Psiche è un’agenzia matrimoniale esclusiva e riservata.

Luogo d’incontro tra persone per bene, davvero pronte a mettersi in gioco.

Scopri chi siamo e a chi ci rivolgiamo

CLICCA QUI 

IL BLOG DI AMORI&PSICHE

Storie dei nostri iscritti, dietro le quinte dell’agenzia, favole, video, e molto di più. Ogni contenuto scritto di questo blog è soggetto a copyright.

Inviaci i tuoi commenti, pensieri e foto postando alla nostra pagina Facebook o via email!

Archivi