Oggi siamo sul Resto Del Carlino, Ancona

Oggi nel Resto del Carlino con la firma di Ilaria Traditi, che ringraziamo moltissimo, è stata pubblicata l’intervista alla nostra agenzia Amori&Psiche che dieci giorni fa avevamo rilasciato. 

Ve la proponiamo con grande felicità perché, come si dice: carta, canta!!!!

L’amore in musica

Eccoci di nuovo insieme, care amiche e cari
amici, questa settimana, considerando che l’amore
rappresenta sempre il nostro argomento
preferito, mi piace ricordare una bellissima
canzone, vincitrice del festival di Sanremo nel
1995, che rappresentò il primo caso dove ci fu
uniformità tra il giudizio delle giurie e quello della
critica, (oggi chiamato premio Mia Martini).

Il brano in questione è: “Come saprei”, cantata da
Giorgia (appena ventiquattrenne) e scritta da lei,
Eros Ramazzotti, Vladimiro Tosetti, Adelio
Cogliati e arrangiata da Celso Valli.


La canzone racconta di un amore esclusivo e
intenso quasi difficile da uguagliare, rappresenta
un vero e proprio invito a stare vicino l’un l’altro,
“Nel mondo che solitudini ci dà” perché “Come
saprei amarti io nessuno saprebbe mai”.

Un condizionale che diventa certezza grazie
all’interpretazione decisa ma romantica di
Giorgia.

Un potenziale amore infinito che trova le
sue basi nell’impegno della protagonista dei
versi, come si evince nel passaggio “Io ci metterò
tutta l’anima che ho, quanta vita sei da vivere
adesso”.

La canzone si conclude con una dichiarazione d’amore incondizionato che non
vede l’ora di manifestarsi per il resto della vita,
ben interpretato con musica e parole: “Quanto
amore c’è pronto a scoppiare in me, quanta vita
sei, da vivere adesso, si adesso, come saprei”.


Da ascoltare e cantare spesso per sfogarsi e
ricaricarsi al tempo stesso!
Un abbraccio
Federica M.