lE NOVITà di un Dietro le Quinte!

Ieri grande giornata a d Amoriepsiche.
Nuovi iscritti e promesse di incontri ben costruiti. 
Due donne si sono aggiunte alla nostra agenzia, entrambe sessantenni, entrambe carine, autonome e libere.
Le accomuna la voglia di ricominciare, la determinazione nella vita che fino ad ora hanno condotto e la consapevolezza che, la vita senza amore, è un pò più triste.
Non si accontenteranno di un uomo qualunque che faccia loro “compagnia”.
Vogliono entrambe amare ed essere amate.
La forza di questa volontà guiderà i passi di qualcuno verso di loro?
Ce lo auguriamo con tutto il cuore.
Presto presenteremo il loro profilo in un video dedicato che al momento abbiamo sospeso per “ferie matrimoniali”: come sapete Maria Cristina si è sposata recentemente ed è volata via, per qualche giorno, in un doveroso viaggetto di nozze!
Il più bel contratto concluso poi sempre ieri riguarda la storia di un uomo e una donna non più giovani ( lui soprattutto) e con molte resistenze.
Marco arrivò due anni orsono con settantanni di vita alle spalle, molto disincanto, poco tempo  da dedicare a chiunque e una richiesta di amore appena accennata.
Diceva di sè; sono libero, autonomo,  tristemente vedovo  perchè mia moglie era una donna fantastica e mai la dimenticherò.
Cerco giusto una compagnia, sia chiaro.
Ci studiò a lungo, telefonate, visite, passi indietro, passi avanti.
Nel mezzo sempre dei buonissimi cioccolatini offerti ogni volta con fare distratto (apparentemente)
Cominciammo con le nostre proposte: la prima no perchè era troppo giovane, la seconda nemmeno perchè troopo lontana, la terza aveva figli in casa per carità, la quarta nessun titolo di studio e quindi  di cosa parliamo io che sono professore?  Qualcuno penserà “che persona arrogante e presuntuosa!” In realtà era soltanto paura:  rimettersi in gioco seriamente non è facile e chi lo fà a cuor troppo leggero inganna se stesso e gli altri!
In settimana andrà finalmente a cena con una signora che corrisponde a quello che lui ci ha chiesto e che speriamo faccia battere di nuovo il suo cuore arrugginito. Lei è semplice, carina e molto empatica. Di certo coglierà le sfumature giuste che vivono dentro di lui e che vale sicuramente la pena di scoprire.
L’amore è un fuoco sempre acceso, che non vacilla mai! (Shakespeare , sonetto 116 )
Alla settimana prossima e a tutti un buon week end!

Potete parlare voi con mia figlia?

Qualche giorno fà ha chiesto un appuntamento con Amoriepsiche una signora molto gentile.
Arrivata puntuale si è accomodata, slacciata la giacca, tolto il foulard che aveva intorno al collo e ha iniziato a parlare: “Mi scuso per essere qui e farvi forse perdere tempo” esordisce.
“Prego, si figuri, ci dica” ribattiamo noi, all’unisono . ( Noi sta per Maria Giorsa, psicoterapeuta, e Maria Cristina , responsabile e titolare dell’agenzia).
” In realtà non sono qui per me”
A volte capita in realtà che qualcuno venga a prendere informazioni per qualcun altro, di solito accompagnatI da quel qualcun’altro.
 La signora in questione invece è sola.
“Ci dica” continuiamo.
” Mia figlia sta passando un bruttissimo periodo. Si è lasciata con il suo ragazzo, passa tutto il tempo chiusa in camera. Non mangia, non vuole parlare con nessuno…”
“Quanti anni ha sua figlia signora?”
“16 anni”
Io e Maria ci guardiamo perplesse.
” Ci scusi signora, ma noi cosa possiamo fare per lei?”
“Mhà, vorrei un consiglio, per aiutare mia figlia capite? Magari possiamo trovarle un nuovo filarino che le faccia un pò di corte, che la faccia uscire un pò…!”

​No comment.